Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • 1come_prenderti_cura_del_citello1
  • 1come_prenderti_cura_del_citello1

Amici citelli: come prendertene cura

Il citello è un roditore, più precisamente uno scoiattolo terricolo che vive prevalentemente nei paesi dell'Europa centro-orientale. Il suo aspetto è molto simile al cosiddetto cane della prateria, animaletto che vive per lo più nelle praterie americane, soprattutto nei pressi di torrenti e fiumi.

La sua peculiare dentizione è quella tipica da roditore dato i i lunghi incisivi che lo caratterizzano.

La sua principale fonte di sostentamento è costituita da erbe e radici, raramente può cibarsi anche di frutta o qualche insetto.

Quando si decide di voler allevare in casa un citello come vero e proprio animale da compagnia è necessario prepare tutto l’occorrente di cui avrà bisogno.

Anzitutto è essenziale stare attenti al tipo di dieta, sarà opportuno sceglierne una specificatamente ricca di fibre e molto povera di grassi.

Il nostro consiglio è quello di dargli del fieno polifita, ossia derivante da campi ricchi di sostanze vegetali naturali e inserire, seppur a piccole dosi, una piccola porzione di cibo pellettato per citelli, e piccole porzioni di verdura e frutta fresche a temperatura ambiente, facendo attenzione che non ci siano residui d’acqua.

E’ davvero essenziale dare con posimonia del cibo pellettato o i semi oleosi, di cui vanno ghiotti, al citello proprio per evitare il rischio di un possibile sovrappeso, uno dei problemi principali quando un citello è allevato in casa.

Il citello adulto arriva a pesare circa 500 grammi per circa 23-30 centimetri di lunghezza, ha il pelo folto e morbido di colore grigiastro e la coda ricoperta da peletti neri.

La gabbia nella quale accogliere il citello deve essere abbastanza grande, in modo da lasciargli libertà di movimento, in quanto i citelli sono degli abili scavatori e arrampicatori. Questi animaletti hanno bisogno di essere lasciati anche liberi, fuori dalla gabbia, quindi, quando decidete di farlo, prestate attenzione a oggetti e cavi del telefono o del televisore, perché amano molto rosicchiare. La gabbia con il citello non va mai posta vicino alle correnti d’aria e nei pressi del televisore o dello stereo o nei pressi di umidificatori/condizionatori.

 Il citello è un animale molto intelligente e ama il contatto con l’uomo ma all’inizio è piuttosto diffidente, quindi sarà difficile che appena arrivato a casa si lascerà prendere in mano o accarezzare. lasciategli il tempo di ambientarsi e poi provate a farvi conoscere, magari usando qualche semino come incentivo, e con il passare del tempo imparerà a fidarsi e ad affezionarsi a voi diventando un perfetto animale da compagnia.