Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • 2
  • 2

Cagnolini e i primi caldi: come aiutarli?

 

Ci sono diverse ragioni, anche meno conosciute, per il quale il cane soffre il caldo. Questo fatto non deve venire assolutamente sottovalutato. Dobbiamo aiutare il nostro amico a sopportare il caldo.

Durante l’estate può capitare che avvenga un colpo di calore a causa delle temperatura elevate e per il livello di umidità dell’aria. Se il tasso di umidità è molto alto noteremo che il cane fatica a respirare, alcune razze più di altre.

I cani che soffrono maggiormente il caldo appartengono alle razze brachicefale. Sono quelle caratterizzate da muso corto e testa larga, per intenderci il boxer, il bulldog, il carlino e il pechinese. Il motivo è “fisio-logico”, di conseguenza non ci sono soluzioni ma possiamo aiutarlo in modo tale il caldo diventi sopportabile.

Al di là delle razze, è strettamente necessario tenere particolarmente sotto controllo i cani che hanno ormai una certa età o che soffrono, purtroppo, di patologie.

COSA FARE QUANDO IL CANE HA CALDO:

La prima cosa da fare è imparare i segnali che i cani ci lanciano per farci capir che stanno soffrendo il caldo in modo decisamente eccessivo.

Di seguito troverai i principali sintomi del classico colpo di calore.

  • Respiro affannoso, respiro accelerato.
  • Lentezza nel camminare
  • Vomito
  • Mucose arrossate
  • Crisi di convulsione

Colto il segno, corriamo immediatamente dal cane e lo bagniamo con l’acqua o, meglio ancora, lo immergiamo in una vasca oppure possiamo avvolgerlo in un panno fresco. Agire in modo veloce è fondamentale.

COSA EVITARE TASSATIVAMENTE:

  • Non lasciarlo mai in macchina, finestrino aperto o meno.
  • Far fare al nostro amico troppa attività, una volta arrivata l’estate, e quindi il caldo, le passeggiate e le corse sono assolutamente da limitare, un ottima idea è quella di andare nei parchi o la mattina presto o la sera tardi, onde evitare le ore più calde della giornata.