Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • 204807_vibes_fold_round_family_h
  • 204807_vibes_fold_round_family_h

Living in the Jungle

Vuoi rendere più “viva” casa tua? Le piante da appartamento fanno esattamente al caso tuo!

Oltre a decorare casa riducono lo stress e filtrano l’aria. Di seguito troverai alcuni consigli per trasformare casa tua in un’oasi green.

Per dare al tuo soggiorno un tocco esotico avrai bisogno di piante da appartamento di dimensioni, colori e strutture diverse tra loro.

POSIZIONARE LE PIANTE IN MODO SCENICO:

Prima di acquistare una pianta devi avere già in mente dove posizionarla all’interno di casa tua, un angolo che vuoi decorare ma anche un angolo un cui ci sia abbastanza luce per la pianta. Ci sono piante che si adattano a luoghi luminosi e altre piante che si adattano perfettamente a luoghi meno luminosi o addirittura ombreggiati.

GIUSTI RAGGRUPPAMENTI

Per avere l’effetto “jungle” sono necessarie composizioni di diverse forme e grandezze. Bisogna assicurarsi di non ripetere in modo costante gli stessi raggruppamenti ma appunto di variare nella Forma, nel colore e nella grandezza.

IL VASO PERFETTO

Il vaso non deve essere né troppo piccolo né troppo grande. Per capire la corretta dimensioni del vaso è necessario che ci sia la possibilità di infilare un dito tra la pianta e il vaso. Per quanto riguarda il colore del vaso o le possibili decorazioni applicate su di esso vige una regola molto importante: non utilizzare mai due colori troppo accesi in modo da far risaltare maggiormente la pianta.

Il bianco ad esempio viene utilizzato molto spesso per le orchidee perché è un colore neutro ma al contempo molto elegante e fa risaltare ulteriormente i magnifici colori delle orchidee.

ORCHIDEE FIORITE E PROFUMATE

La Phalaenopsis è la varietà di orchidee più nota e facile da curare.  Si adatta in diverse posizioni, sopravvive anche in caso di cure non proprio ineccepibili e continua imperturbabilmente a generare boccioli.

PIANTE E PARASSITI

Foglie avvizzite o ingiallite, punti appiccicosi sulle foglie, moscerini ronzanti intorno alle piante e insetti striscianti nella terra inzuppata sono segni che i parassiti sono all’opera. Per evitare una contaminazione, separa subito le piante colpite dalle altre.

Bisogna osservare e di conseguenza reagire in modo rapido ed efficace, in questo modo è possibile prevenire malattie gravi e l’indebolimento della pianta.

IL TRAVASO

Il miglior momento per travasare una pianta è la primavera, è la stagione in cui ricomincia la crescita.  È meglio utilizzare un terriccio per piante d’appartamento di buona qualità. Attenzione: alcune piante, per esempio le orchidee, necessitano di un tipo di terriccio speciale. Se la pianta ha molte radici, prima di effettuare il trapianto, provvedere a districare il groviglio. Il nuovo vaso deve essere più largo di circa due dita rispetto a quello vecchio. Questo è anche il momento giusto per potare le piante cresciute troppo.