Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • cani e bimbi
  • cani e bimbi

cani e bimbi

Quando adottiamo un cane in una famiglia con bambini piccoli o quando arriva un bebè in una casa che ha già un amico a quattro zampe, è bene seguire i consigli dei veterinari comportamentalisti per avviare una convivenza pacifica, a prova di morsi e aggressioni indesiderate. Il cane non è aggressivo, sono i nostri errori a volte a metterlo sulla difensiva. Sono reazioni innate che possono essere prevenute facilmente adottando alcuni accorgimenti. Per favorire una pacifica convivenza tra cani e bambini, bisogna educare sia il cane che il bambino a rispettare gli spazi reciproci.

Un cane solitamente morde o aggredisce per difendere il suo territorio, predominare o per difendersi quando ha paura e si sente minacciato. Eliminando questi fattori di rischio le probabilità che morda qualcuno si riducono davvero al minimo.

Per tenere sotto controllo l’aggressività del cane, è bene non lasciarlo mai troppo a lungo da solo in casa, bensì mantenerlo sempre attivo e stimolato, coinvolgerlo nelle attività della famiglia e abituarlo a vedere persone nuove intorno per fargli vincere la diffidenza iniziale e aiutarlo a socializzare più facilmente.

Per prevenire spiacevoli incidenti, non lasciare il cane da solo a casa con un bambino piccolo.

Anche il bambino va educato, sin dai primi anni di vita, a rispettare il cane, senza strapazzarlo eccessivamente. Bisogna insegnare al bambino a non disturbare il cane quando mangia, quando dorme o quando sta effettuando le sue operazioni di pulizia quotidiana o peggio quando sta curando o trasportando i cuccioli. In queste situazioni i cani sono infatti sulla difensiva e il rischio di essere morsi aumenta.