Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • il cane ha il raffreddore
  • il cane ha il raffreddore

Il cane ha il raffreddore

Anche i nostri amici cani possono ammalarsi e prendere il raffreddore, un’infezione che può colpire sia adulti che cuccioli. Esattamente come i proprietari, anche gli animali sono esposti ai cambi stagionali e agli sbalzi di temperatura.

È importante accorgersi al più presto della presenza del raffreddore, così da agire in modo rapido per facilitare la guarigione.

Il raffreddore causa al cane difficoltà a respirare col naso, dovuto alla chiusura o congestione delle narici. Può avere come sintomo anche una leggera febbre, occhi che colano, starnuti. Inoltre, se notate che il vostro cane ha meno appetito o in generale è molto giù di corda, non spaventatevi, anche questi sintomi possono accompagnare uno stato di raffreddamento o il raffreddore del cane. In genere, il raffreddore del cane passa spontaneamente in tre o quattro giorni.

Per favorire la guarigione del nostro amico è bene chiedere consiglio al proprio veterinario, che potrà indicare il rimedio più adatto in base alla situazione.
Nel caso dei cuccioli e dei cani anziani, la regola è ancora più ferrea, perché questi cani sono molto più delicati, il loro sistema immunitario è molto più debole.

Non è necessario assumere farmaci, ma è preferibile avere alcuni accorgimenti per preservare la sua salute ed evitare l’aggravarsi della malattia.

  • Garantitegli un po’ di tranquillità, una cesta calda e morbida, poco stress e poche emozioni. La posizione della cuccia è fondamentale, dovrà trovarsi in uno spazio protetto e non esposto a correnti d’aria.
  • Cercate di non uscire per la passeggiata nelle ore di freddo, pioggia o maggiore umidità. Se potete, preferite le ore più calde della giornata. Usate un cappottino per coprirlo e difenderlo dalle temperature più rigide.
  • Fornitegli una un’alimentazione sana, nutriente e ben bilanciata. Assicuratevi che sia ben idratato.
  • Nascondete le medicine prescritte nel cibo che ama di più, così da convincerlo ad assumerle.