Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
  • autunno seconda primavera
  • autunno seconda primavera

L'autunno, la seconda primavera

Durante la stagione autunnale il giardino si tinge di giallo e arancione.

Per il nostro orto e per il giardino è una seconda primavera!

Con l’autunno, benché si preannuncia decisamente caldo e poco piovoso, arriveranno anche i primi freddi e proprio come noi che abbiamo pensato a fare il cambio di stagione in tempo, riponendo via per benino il vestiario più leggero per far posto a trench e foulard, anche le piante hanno bisogno di essere protette.

Quel che dobbiamo fare, allora, è munirci di semplice tessuto non tessuto, coprendole in modo da evitare loro bruschi stress soprattutto durante le ore notturne nel quale la temperatura scende ma non solo, infatti è bene pensare anche al terreno, culla delle radici e riserva dal quale le piante traggono il loro nutrimento.

Bisogna quindi recuperare paglia, sterpaglie o anche sfalci d’erba da porre sopra le radici attorno alle piante più delicate.

 È il momento per piantare i bulbi che spunteranno deliziosamente colorati facendo capolino verso la fine dell’inverno o al più tardi a inizio primavera.

I bulbi si sviluppano e fioriscono all’inizio della primavera, ma devono essere piantati per tempo e i mesi migliori sono ottobre e novembre. Quando le rigidità dell’inverno saranno finite, riempiranno di colore prati e vasi.

In autunno infatti puoi fare la tua scorta di semi perfetti da usare per le semine dell’anno prossimo.

È semplicissimo: lascia maturare i frutti e dopo aver prelevato i semi, lasciali asciugare. Conservali quindi in piccoli sacchettini di carta che puoi benissimo realizzarti da te usando carta di giornale o da riciclo e piegandola in modo da formare un piccolo sacchettino e poni i tuoi sacchettini di semi in un luogo buio, fresco e asciutto.

 Vediamo allora quali sono i lavori da fare nell’orto durante il mese di ottobre e per tutto l’autunno e gli ortaggi da seminare o trapiantare. 

ORTO AUTUNNO: COSA PIANTARE

  • A mano a mano che giungono a maturazione, concludete la raccolta di pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine e altri ortaggi estivi coltivati nell’orto e valutate la necessità di proteggere eventuali colture dal freddo. Preparate il terreno per la semina delle colture tipicamente autunnali utilizzando un buon compost e verificate quali sono le varietà di ortaggi la cui coltivazione si adatta perfettamente alla vostra zona.
  • Per quanto riguarda l’irrigazione dell’orto, procedete con moderazione dal momento che, in genere, la stagione autunnale è abbastanza piovosa.

COSA SEMINARE NELL’ORTO IN AUTUNNO

  • A partire da settembre è possibile seminare nell’orto spinaci, ravanelli, cipolle, lattuga, barbabietole, carote, cavolo, rucola, porro, valeriana, cicorie, radicchio, scarola, cime di rapa e aglio rosa. Si tratta di piante abbastanza resistenti anche alle basse temperature, tuttavia è importante proteggerle bene nei momenti in cui fa maggiormente freddo.
  • Chi invece non ha a disposizione un giardino può procedere con la coltivazione dell’orto sul balcone: sarà sufficiente seminare in semenzaio le diverse colture e poi successivamente procedere con il trapianto.
  • E il mese di ottobre è anche quello ideale per trapiantare aglio, cipolle, cavolfiori, finocchi, lattuga, erba cipollina, alloro,origano, salvia, timo, menta e rosmarino.