Aperti dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 con orario continuato
Piante & Fiori
Piante da esterno

Erica Darleyensis mix

  • erika

La pianta di Erica Darleyensis è un piccolo arbusto dalle foglie simili ad aghi, sottili ed acuminate, leggermente carnose, con fusti scarsamente ramificati.

Dall’autunno alla primavera si sviluppano fiori minuti e campanulati di colore rosa. Esposizione consigliata: sole o mezz'ombra.

Prezzo : 3,90€
TipologiaPiante fiorite
Vaso12
EsposizioneMedia esposizione
AcquaMedia esigenza
TemperaturaMedia temperatura
Rinvaso e cure

Le diverse varietà di Erica allevate in vaso richiedono rinvasi annuali che vanno fatti in primavera, verso la fine di marzo. Il nuovo vaso deve essere più grande del precedente ma soprattutto più profondo e come terriccio si utilizza sempre quello adatto alle piante acidofile.

Concimazione

Le diverse specie di Erica sono piante acidofile pertanto il substrato di coltivazione adatto al loro sviluppo è quello acido, ricco di materia organica  mescolato con una parte di sabbia per favorire il drenaggio dell’acqua che se ristagna inevitabilmente provoca il marciume delle radici. Non sopporta minimamente il terreno calcareo.

Durante il periodo estivo, ogni 15 giorni, somministrare del concime liquido specifico per piante da fiore, diluito nell’acqua delle annaffiature. In alternativa, ogni 2 mesi, somministrare alla base dell’arbusto un fertilizzante granulare a lento rilascio bilanciato in azoto (N), potassio (K), fosforo (P) e arricchito anche di microelementi utili alla crescita e alla fioritura.

Caratteristiche botaniche

L’erica è una pianta sempreverde cespugliosa alta mediamente tra i 15 e i 40 cm. La parte ipogea della pianta è composta da un robusto apparato radicale mentre la parte aerea è formata da numerosi fusti prostrati costituti da rametti eretti ricoperti per tutta la loro lunghezza da tantissime foglie.

Esposizione pianta

E’ una pianta che ama l’esposizione al sole anche se non disdegna l’aria fresca a mezz’ombra.  semiombrosa. Teme il caldo torrido, la siccità e il freddo gelido dell’inverno. Nelle regioni con inverni miti  va messa a dimora anche in un luogo leggermente ombreggiato, mentre nelle zone con temperature invernali molto rigide è consigliabile metterla a dimora in una zona soleggiata.

Irrigazione

Necessita di moderate e regolari annaffiature soprattutto nel periodo della fioritura ma bisogna fare attenzione che il terreno non risulti né troppo umido né troppo asciutto. In generale si annaffia moderatamente quando il terreno tende ad asciugarsi.

Correlati